Glauk, innovazione e magia dei diffusori acustici

Glauk diffusori acustici

Il buon ascolto è come una magia ben fatta

Ho iniziato a scrivere di Glauk dopo essere stato trasportato nel mondo dei sogni. Come quando veniamo ipnotizzati dal mago, che con i suoi giochi di prestigio, suggestiona grandi e piccoli e li accompagna in un mondo surreale.
Inizialmente ero un po’ scettico alle parole di Francesco, che con il suo entusiasmo mi parlava di questo sistema audio rivoluzionario. Una realtà della porta accanto, made in Florence, dove poter ascoltare quadri, pareti e tavoli che suonano, prati e piscine che diffondono musica.

Rimanere un po’ bambini è la ricetta per rimanere giovani e continuare a stupirci

Io che da quasi 30 anni ascolto impianti audio di tutte le razze e di tutti i prezzi, diffusori acustici di alta e bassa fedeltà e che a volte ho dovuto subire l’ascolto di casse acustiche distorte e mal suonanti, mi chiedevo: “Ma è possibile che un tavolo possa diffondere la musica ?”
Se penso inoltre che, con il mio socio Alessandro eravamo andati a Londra per cercare e scoprire qualche nuova realtà da portare in Italia, che ci innovasse nell’hardware, nel software e nelle modalità d’ascolto, mi sembrava un po’ eccessivo tutto questo entusiasmo che Francesco lasciava intendere.

Ma sei sicuro? Diffusori acustici innovativi in via Locatelli? È a 10 minuti da casa mia!

Così, curioso di ascoltare con le mie orecchie, mi decido ad andare personalmente per una prova visiva e di ascolto. Ci accoglie un altro Francesco, Patané questa volta, che prima di ogni altro convenevole e spiegazione ci fa vedere, anzi sentire, di che cosa stiamo parlando.

Vengano signore e signori, che lo spettacolo abbia inizio !

Provo ancora l’emozione che provavo da piccolo quando un mago davanti a me tira fuori dal cilindro prima un coniglio, poi una colomba e poi inizia a far uscire dalle tasche un’infinità di carte. O quando alcuni numeri di magia mi trasportano in un viaggio onirico dove tutto sembra possibile.

In via Locatelli, Francesco dà il via a far suonare i quadri, poi superfici impensabili (marmo, vetro), poi superfici più concepibili (carton gesso, mdf, legno), poi il soffitto… per concludere, un tavolo in legno massello posizionato al centro di una sala di ascolto diffonde un suono pazzesco.

Non c’è trucco non c’è inganno signore e signori, è tutto incredibilmente vero

Tutto suona, eccome se suona. Oltre il fatto che la stanza dove suona il tavolo è volutamente piena di riverberi. La stanza, ci spiega Francesco, è acusticamente sbagliata. Un sistema tradizionale di diffusori acustici e di casse tradizionali, con quelle caratteristiche fisiche della stanza creerebbe fastidio. Invece, il tavolo (buon per lui) suona divinamente.

La bolla sonora

Come ultima prova di ascolto, Francesco zittisce il tavolo e fa suonare la stanza. Come avvolto in una bolla sonora non capisco da dove provenga la musica e mi godo una carrellata di ritmi e voci differenti. Cambiano i generi musicali ma non il risultato. La qualità dell’ascolto di questo sistema audio è eccellente.

Da questo momento in poi, partono tutta una serie di domande e Francesco inizia a rispondere, ad una ad una, senza aiuto da casa, né del pubblico.

Glauk diffusori acustici

Come nascono i diffusori acustici Glauk?

Ho già descritto in questo articolo l’incontro fra Alessandro Bollini, ex collaboratore di aziende top player in ambito audio e Simone Storai, importatore europeo di eccitatori acustici.

Riassumendo:
Alessandro è un tecnico visionario che voleva andare oltre il sistema di ascolto tradizionale, vecchio oramai da decenni, basato sulla triangolarità fra ascoltatore e casse acustiche ed inizia a realizzare prototipi per rivoluzionare questo concetto.
Stefano è una mente commerciale che crede nella visione di Alessandro e inizia a studiare il come “produrre e vendere” l’idea.

Da questo primo incontro nascono le prime realizzazioni e la prima azienda compartecipata. Da un nuovo incontro con due architetti che cercano una tecnologia innovativa per un progetto internazionale (Vegni e Zappi), iniziano i primi ragionamenti sullo sviluppo della tecnologia e sulla metodologia di produzione e vendita. Mancano ancora nel team due figure fondamentali, che grazie alle loro competenze “organizzativo-finanziaria e manageriale”, coordinino le rispettive necessità con un’ottica aziendale a 360°, volta a sviluppare il prodotto sul mercato nazionale ed estero. Con l’entrata nel team di Francesco Patanè e di Emiliano si chiude il cerchio delle competenze e delle professionalità in Glauk.

Come funziona il sistema audio Glauk?

Anche di questo ne ho parlato in un articolo precedente che vado a riassumere:

sistemi audio GLAUK emettono onde di pressione di tipo planare a 360° che si propagano in una sola direzione, si attenuano in maniera proporzionale alla distanza dal punto di emissione e non sono soggette, propagandosi in una sola direzione, a subire riflessioni prima di giungere all’apparato auditivo dell’utente, riuscendo quindi a consegnare un contenuto audio sostanzialmente integro.

Mantengono un ascolto costante all’aumentare della distanza, non subiscono i riverberi, non hanno bisogno di box ingombranti e dei fili a vista, si installano direttamente all’interno delle superfici e di conseguenza sono protetti e immuni dagli urti accidentali e rotture.

In pratica, a differenza dei diffusori acustici tradizionali:

i sistemi audio Glauk non hanno bisogno dell’aria come mezzo di propagazione del contenuto acustico.

Questa caratteristica rende possibile la diffusione del suono anche in ambienti e in situazioni in cui i diffusori acustici tradizionali non possono essere impiegati o installati. Ad esempio le superfici di pareti, di soffitti, di pavimenti, di oggetti di arredamento…

Tutto estremamente bello, ha il sapore di una favola, dipinto come un quadro surreale: sì ma quanto costa?

Il nostro Brand non vuole essere per pochi eletti, ma nemmeno per tutti. La nostra strategia commerciale è quella di posizionarsi sulla fascia medio alta e farsi conoscere tramite installazioni particolarmente complicate, direi impossibili per i sistemi tradizionali…

Glauk diffusori acustici

In termini estremamente pratici:

La Pwd Yellow è la soluzione ideale per la casa e per grandi ambienti, indicata per creare l’Immersione sonora o il Fronte sonoro nel sistema audio oppure come canale Destro e Sinistro nei sistemi Glauk Cinema per gli effetti principali in un azione di una scena cinematografica.

La Pwd Green è la sorella maggiore della Pwd Yellow. Ama le frequenze medio basse ed è studiata specificamente per essere utilizzata in locali / discoteche (esiste un locale a Ibiza interamente sonorizzato con questa tecnologia). Perfetta nei sistemi frontali home cinema come la pwd Yellow genera la vera  immersione sonora e perfetti effetti frontali nel Home cinema.

La Pwd Red è la Pwd utilizzata per sistemi Glauk Cinema per il canale centrale Glauk., rende la voce come non l’avete mai sentita.

La Pwd Blue è composta da 2 eccitatori ed è adatta per piccole superfici da sonorizzare, indicata anche per la nautica. Nel Home Cinema è utilizzata nei sistemi surround o Atmos sulla parte tergale e laterale della sala.

I sistemi audio Glauk riescono a far suonare anche i prati

Con Green Dream è possibile far suonare anche il prato, con un sistema interrabile che come per magia fa suonare i prati in spazi aperti  con una copertura sonora di 20 mt lineari di raggio.

Glauk diffusori acustici

I sistemi audio Glauk riescono a far suonare anche l’acqua delle piscine

Sea Sky è un sistema audio GLAUK ad immersione che crea suono di altissima qualità ed estremamente emozionante in acqua! Il suono è omnidirezionale risulterà pertanto uniforme in tutta la vasca ed udibile solo con le orecchie immerse. Un SeaSky ha una copertura sonora sufficiente per una piscina di 10×5 mt; per creare un effetto stereo sono necessari 2 apparecchi.
Costo:

I sistemi audio Glauk riescono a far suonare anche i soffitti

Solitamente sconsiglio le casse acustiche che vengono incavate a soffitto nel carton gesso. La qualità del suono è spesso scadente, mediosa e fredda, perché priva di frequenze basse.
Easy Ceiling risolve questo problema perché non è una cassa acustica ma un intero pannello che suona perfettamente  su cartongesso e permette di sonorizzare grandi ambienti dove la diffusione sonora è indispensabile. Essendo una diffusione planare il numero di pannelli da installare è decisamente minore rispetto ad un’installazione con casse tradizionali.

Glauk diffusori acustici

A differenza degli impianti audio e dei diffusori acustici tradizionali, il sistema Glauk è modulare e si adatta alle esigenze del cliente, a seconda di che cosa si vuole ottenere e ascoltare.

Il prezzo varia in funzione dell’hardware e dei dispositivi connessi (Sub/DSP/Ampli/controllo domotico/multiroom ecc…) che il cliente intende inserire nell’impianto a seconda delle necessità che contraddistinguono ambienti e contesti diversi.

Una PWD singola costa mediamente 350 €, un 2.1 costa 7-800 €, un’immersione sonora base 1500 €, un 5.1 Home Theater intorno ai 1800/2000 € a cui poi vanno aggiunti i costi di amplificatore, sub e installazione, ma questi il cliente ce li avrebbe comunque.

Un ultima cosa, i sistemi audio Glauk sono perfettamente integrabili con i sistemi più evoluti di domotica, gestibili da smartphone, tablet e pc…ascoltare per credere !

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *