Tag

graffio magazine
Marco Solforetti - john lennon
Se John Lennon entrasse oggi a Abbey Road rimarrebbe incredibilmente sbalordito dalla visione statica di un suono. Osserverebbe basito l’onda sonora che scorre dentro un monitor. Una forma d’onda che viene processata, intonata, tagliata, allungata, effettata, editata, masterizzata. La musica elettronica in fase di componimento non si ascolta più, si guarda. Sembra un paradosso ma è così. Tutto il...
Read More
La musica è bella ma non tutta. Non sempre. Siamo sempre di più circondati da suoni e rumori, jingle e spot, urlatori e urlanti, suonatori e suonerie, tanto che spesso imploriamo il silenzio. Non ricordo brutti momenti accanto a chi con la musica ci convive e ci lavora. Difficilmente ho implorato il silenzio. Tuttavia, esiste...
Read More