Sound branding e musica d’ambiente: 5 punti chiave

Sound branding e musica d'ambiente

La musica tende a farci comprare di più? Persuade le nostre scelte? Può prolungare la durata della nostra permanenza durante il processo d’acquisto?

A. North e David J.Hargreaves hanno dimostrato alcune teorie con esperimenti reali di sound branding e musica d’ambiente. Uno di questi, risalente al 1999, mostra il comportamento di alcuni acquirenti di vino che comprano vino francese quando nel negozio viene trasmessa musica francese, vino italiano quando si ascolta musica italiana. Otto persone su dieci sono cadute nella trappola inconsapevolmente. Tanto che quando è stato chiesto loro della scelta appena fatta, la maggioranza ha affermato che la musica non aveva influenzato la loro scelta. Il tutto era avvenuto in modo inconscio.

Quando, come, dove e perché trasmettere musica

La Heart Beat, agenzia di ricerche di Stoccolma, ha condotto uno studio su come e quanto la musica riesca ad influenzare le persone ed i consumatori. Dal momento che la “brand experience” sta diventando un importante fattore di differenziazione,  per chiunque voglia iniziare un business è importante avere delle informazioni certe.

I 5 punti chiave della ricerca

    1. Il primo aspetto riguarda l’importanza della musica nel quotidiano

      Gli intervistati hanno dovuto scegliere tra 10 risposte alternative. Il risultato ci mostra che le persone avrebbero difficoltà a vivere solo senza Internet e il cellulare; più difficile vivere rispetto a sport, film e giornali, tv, letteratura, radio e arte.
      Il 61% considera la musica importante o molto importante. La figura aumenta al 74% quando i risultati provengono dalle generazioni più giovani, comprese tra i 16 e i 24 anni.
      Ricerca Heart Beat

    2. Il secondo aspetto rivela che la giusta musica fa si che le persone rimangano più a lungo nello spazio pubblico 

      Inoltre, il 31% di tutte le persone ritorna, il 21% raccomanda l’azienda ad altri e il 14% afferma anche di comprare di più. I valori aumentano quando a rispondere sono i giovani fra 16 e 24 anni.
      Quando le persone ascoltano musica gradevole:Sound Branding
      Ritornereste in un luogo dove la musica è gradevole?Sound Branding

    3. Il terzo aspetto mostra che la giusta musica nel business influenza l’opinione che i consumatori hanno del marchio

      Il concetto intende la “giusta musica” come sonorità adatta al profilo aziendale e soprattutto diffusa ad un giusto volume. Di secondaria importanza è il fatto che la musica corrisponda al gusto personale dei clienti, che sia conosciuta o che sia presente nelle hit chart radiofoniche.
      L’importante è  un volume adeguato che si adatti ogni volta ai rumori di fondo.
      La musica diffusa ad un volume sbagliato trasmette ansia e fastidio perché blocca la conversazione e fa si che il 44%  degli intervistati arrivi a lasciare il negozio;  il 38% non ritorna e  compra di meno.
      Anche la qualità audio influisce sulla gradevolezza del servizio percepito, poiché se la musica è trasmessa in maniera rumorosa e confusa ha un effetto irritante.
      Con questi valori si è potuto dimostrare che è di grande importanza trasmettere musica, ma ancor di più curare la qualità della selezione, controllare la qualità della diffusione, prestare particolare attenzione al volume.

      Se è vero che la musica fa rimanere più a lungo, raccomandare, ritornare e comprare di più, è altrettanto vero che se vengono meno questi importanti accorgimenti,  fa diminuire le vendite, allontana i clienti e genera un passaparola negativo.Sound BrandingSound Brading

    4. Un aspetto importante è che gli investimenti nei confronti della musica non sono adeguati

      Lo pensa il 24 % della popolazione.  Tuttavia, la maggior parte delle persone non hanno una specifica opinione ed ha risposto né bene né male. Un altro 18% non si rende conto o non sa rispondere. Il 44% si esprime con un giudizio, favorevole o contrario. E’ ovvio che le imprese hanno lavorato con molto più riguardo alla musica rispetto agli anni precedenti; tuttavia, c’è ancora molto da lavorare e da investire, perché in un futuro prossimo, sempre più persone esprimeranno un giudizio.
      Quanto la musica è riuscita a creare un’esperienza\atmosfera positiva? 
      Sound Branding

    5. L’ultimo aspetto riguarda l’utilizzo della musica come elemento per aumentare la produttività

      La musica sul posto di lavoro crea un’atmosfera migliore,migliorare l’ambiente sociale, fa sentire meglio gli impiegati e li aiuta a lavorare in maniera più produttiva. 
      La musica trasmessa sul posto di lavoro rende:

Sound Branding

La ricerca svedese è sinonimo di garanzia

Anche se nessuno mette in dubbio i presupposti della ricerca, rimane discutibile il confronto con la nostra realtà. Il popolo svedese differisce sensibilmente dal nostro.

Probabilmente i valori rilevati in Italia cambierebbero i risultati della statistica appena analizzata

Anche se negli ultimi anni molte cose sono cambiate, ancor oggi è difficile far capire a chi dirige l’importanza della musica utilizzata come strumento di marketing e comunicazione.

Nel nostro paese sono pochi i management che investono budget importanti nel sound branding e nella sound image. Oppure nel sound design necessario per la qualità della diffusione della musica nei vari ambienti.

In realtà sono pochi anche i professionisti in grado di  consigliare ed ottimizzare i costi e benefici di tali investimenti.

In questo caso non è vero che tutto il mondo è paese. La Svezia, sotto molti aspetti, è avanti anni luce.

Marco Solforetti

fonte: sounds like branding

Quest’opera è distribuita con licenza Creative Commons
attribuzione non commerciale
condividi allo stesso modo 2.5 Italia.

c.commons

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *